BIO?


Dall'invito alle mostre 
ARTEPARCHI in RETE aprile-ottobre 2016
PARCO NATURALE DELLA VALLE DEL TICINO
BELLINZAGO. MULINO VECCHIO
2 - 31 luglio 2016

Immagini delicate per una natura nata dalla fantasia e dal colore. Le gure e gli ambienti in cui esse sono immerse provengono da un mondo segreto, fatto di soglie chiuse e di soli addormentati. Un mondo in cui si può viaggiare su un tappeto volante […].

Gianni Speciale (Galliate, 1968), ha avuto una formazione da autodidatta, sperimentando tecniche e modalità operative attraverso l’osservazione e lo studio delle opere dei maestri della gra ca e del fumetto, da Folon a Pratt, Manara, Pazienza, Moebius. Espone dagli anni Novanta.

Emiliana Mongiat



Dalla terza di copertina del libro DERAGLIANDO,
10 storie immaginarie ma non troppo di Libero Greco, 1997.

Gianni Speciale vede la prima luce bigia e pigra nella terra di Achille Varzi nel mese di dicembre dell’anno 1968.
I suoi hanno attraversato, per lungo, tutto l’italico stivale per dargli natali e dimora lungo le sponde del Ticino. In queste acque viene esorcizzato il suo destino di emigrante e sancito il suo allontanamento dalla congerie della gente certa e sicura. Così che, oggi, si trova nomade a fantasticare storie disegnate che lo portano ovunque.

firmato
La sua Maga


… anche Gianni Speciale è nato per nascere. Il suo cominciamento risale al recente 1968 nella terra del riso e delle rane e dove il Ticino divide due regioni.
È nato armato di due poderose cose: una penna ed una matita, dono del destino o degli Dei. Con queste ha iniziato a nascere e crescere tirando righe e tracciando storie; proponendo idee, capricci e immaginazione con la speranza di trovarsi un giorno cittadino di un mondo meno arido.
Disegna fumetti, illustra libri, si cimenta con la grafica e ultimamente dipinge prendendo spunto da lavori letterari.
Gianni è conosciuto ed impenitente. Non riesce neppure a capire che questo dono degli Dei gli sarà fatale. Oppure, chissà? Se avesse ragione lui? Che bello sarebbe, è come se la gente avesse improvvisamente scoperto quanto potrebbe essere gradevole fare il bagno nel brodo tiepido.

firmato
La sua Fata

Libero Greco